Donazioni di sangue, chi può donare e come fare

La donazione del sangue è un atto anonimo, volontario e non retribuito che viene effettuata presso centri medici autorizzati a tale scopo, secondo il decreto del governo n. 1364/2006, che disciplina i diritti e gli obblighi dei donatori di sangue. In base a questa legge ogni cittadino romeno domiciliato in Romania e qualsiasi cittadino dell’Unione Europea residente in Romania, avendone i requisiti, può divenire donatore di sangue.

Generalmente vengono promosse massicce campagne di raccolta di sangue quando si verifica un disastro o una calamità naturale anche se, per la verità, i donatori di sangue sono sempre necessari; ecco perché è importante che le persone che vogliono donare sangue sappiano cosa fare e a chi rivolgersi.

In base alla vigente legislazione romena il sangue viene raccolto da parte di individui sani di età compresa tra i 18 ed i 60 anni, con un intervallo minimo di 2 mesi tra una donazione e l’altra; complessivamente le donazioni non devono essere superiori a 5 all’anno per gli uomini e a 4 per le donne.

L’idoneità alla donazione viene accertata da un medico mediante un colloquio, una valutazione clinica ed una serie di esami di laboratorio previsti per garantire la sicurezza del donatore e del ricevente.

Inoltre per diventare un donatore di sangue ogni persona deve prendere in considerazione alcune precauzioni volte a garantire la sicurezza sia del donatore che del ricevente. Così il potenziale donatore non dovrebbe bere alcolici almeno 72 ore prima della donazione e, in ogni caso, deve leggere attentamente il materiale informativo sulla donazione di sangue. Eventuali dubbi devono essere esposti e chiariti con l’ausilio del personale medico specializzato presso il centro trasfusionale.

Comunque è estremamente importante che il potenziale donatore risponda onestamente alle domande poste tramite i questionari medici senza tacere o mentire sulle informazioni concernenti la storia fisiologica o patologica e sui comportamenti sessuali e sociali, anche se tali informazioni potrebbero portare all’esclusione dalla donazione di sangue.

I donatori di sangue devono informare il personale medico di qualsiasi sintomo, segno o cambiamento dello stato di salute generale che si verifica sia durante la donazione che nei giorni successivi. Le informazioni fornite dal donatore devono essere quindi accurate e complete affinché i pazienti possano beneficiare del sangue donato in completa sicurezza ed onde evitare eventuali rischi di infezioni.

Ci sono alcune condizioni che devono essere osservate da coloro che sono stati ammessi come donatori, compreso il rispetto delle indicazioni impartite dal personale medico durante tutta la procedura di donazione e post-donazione.

Ai donatori di sangue sono riconosciuti taluni benefici, alcuni dei quali riguardano gli esami medici gratuiti: un esame radiologico polmonare ed un esame cardiaco per rilevare possibili patologie che potrebbero essere controproducenti per una donazione di sangue; in caso di anemia i donatori possono anche usufruire gratuitamente di trattamenti per l’integrazione di ferro.

Inoltre, secondo il decreto del Governo n. 1364/2006, i donatori hanno diritto a ricevere, su richiesta, e per ogni donazione, 7 buoni pasto per i prodotti alimentari, buoni rilasciati dal centro trasfusionale.

Per gli impiegati che donano il sangue il giorno della donazione viene considerato come giorno non lavorativo. Tuttavia la legislazione in vigore non stabilisce in modo chiaro come viene concesso questo giorno libero e non specifica se è retribuito o meno. Anche gli studenti ed i militari hanno diritto ad usufruire ad un giorno di congedo nel giorno della donazione.

Inoltre nel giorno della donazione i donatori usufruiscono anche dell’esenzione dei costi di trasporto tra il luogo del domicilio / residenza ed il centro trasfusionale; se la donazione viene effettuata in città il donatore ha diritto ad una riduzione del 50% del trasporto pubblico per il periodo di un mese.

I diritti dei donatori vengono concessi sulla base dei documenti giustificativi rilasciati dal centro trasfusionale presso il quale è stata effettuata la donazione di sangue.

L’elenco dei centri trasfusionali nel paese è direttamente accessibile sul sito: doneazasange.ro

 

Avv Salvatore Romano, Studio Legale Sitran