Interscambio Italia – Romania: crescita del 6,4% nei primi nove mesi del 2018

L’interscambio commerciale tra Italia e Romania ha raggiunto nel periodo gennaio-settembre 2018 un valore complessivo di 10,85 miliardi di euro (+6,4% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente), secondo i dati dell’ISTAT.

In particolare, l’Italia ha esportato verso la Romania un valore di 5,59 miliardi di euro (+3,9% rispetto al periodo gennaio – settembre 2017), mentre le importazioni dalla Romania hanno raggiunto un valore di 5,25 miliardi di euro (+9,3% rispetto all’anno precedente).

I principali prodotti italiani esportati verso la Romania nei primi sei mesi del 2018 sono stati: cuoio conciato e lavorato; articoli da viaggio, borse, pelletteria e selleria, pellicce preparate e tinte (307,6 milioni di euro); altre macchine per impieghi speciali (277,9 milioni di euro); prodotti della siderurgia (259 milioni di euro); tessuti (258,8 milioni di euro); articoli in materie plastiche (253,3 milioni di euro); altre macchine di impegno generale (243,7 milioni di euro); altri prodotti in metallo (232,7 milioni di euro); altri prodotti tessili (220,9 milioni di euro); prodotti chimici di base, fertilizzanti e composti azotati, materie plastiche e gomma sintetica in forme primarie (210,6 milioni di euro) ecc.

I principali prodotti esportati dalla Romania verso l’Italia nel periodo di riferimento sono stati invece i seguenti: autoveicoli (628,1 milioni di euro); articoli di abbigliamento, escluso l’abbigliamento in pelliccia (468,9 milioni di euro); calzature (441,8 milioni di euro); apparecchiature per le telecomunicazioni (261,8 milioni di euro); apparecchi per uso domestico (255,6 milioni di euro); tabacco (213,1 milioni di euro); strumenti e apparecchi di misurazione, prova e navigazione, orologi (169,7 milioni di euro); prodotti di colture agricole non permanenti (157,4 milioni di euro); mobili (146,9 milioni di euro) ecc. (ICE BUCAREST)