Investimenti diretti dei non residenti in diminuzione

Secondo i dati pubblicati dalla Banca Nazionale della Romania (BNR), gli investimenti diretti dei non residenti in Romania (IDE) hanno registrato nel periodo gennaio – settembre del 2018 un valore di 3,51 miliardi di euro, in diminuzione del 5,74% rispetto al corrispondente periodo dell’anno scorso.

Il capitale azionario (equity capital), inclusi gli utili reinvestiti hanno registrato un valore complessivo di 3,15 miliardi di euro ed i crediti intra-gruppo hanno avuto un valore netto di 365 milioni di euro. Il conto corrente della bilancia dei pagamenti della Romania nei primi nove mesi del 2018 ha registrato un deficit di 6,61 miliardi di euro, rispetto al deficit di 4,77 miliardi di euro del corrispondente periodo del 2017. Il debito estero a lungo termine al 30 settembre 2018 ha raggiunto un valore di 68,12 miliardi di euro (-0,6% rispetto al 31 dicembre 2017) e rappresenta il 69,5% del debito estero totale. Il debito estero a breve termine ha raggiunto i 29,86 miliardi di euro, in aumento del 3,6% rispetto al 31 dicembre 2017. Secondo i dati pubblicati dal Registro romeno del Commercio (ONRC), il numero di società a capitale estero di nuova costituzione è diminuito del 4,5% nei primi nove mesi di quest’anno, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, a 4.195 unità con un capitale versato di circa o per un totale di oltre 40,6 milioni di dollari, in aumento del 15,6% rispetto a gennaio-settembre 2017.

Fonte: ICE Bucarest