Legislazione fiscale: Diaria, ecco le ultime novità

diurnaLa maggior parte delle norme le quali disciplinano l’erogazione della diaria è rimasta immutata nella nuova legislazione fiscale applicabile dall’inizio del nuovo anno, tuttavia il nuovo codice fiscale ha modificato alcune disposizioni normative in materia.

In conformità alle previsioni del codice del lavoro i dipendenti in trasferta hanno il diritto al rimborso delle spese di viaggio e alloggio, così come ad un indennità di trasferta qualora si verifichino le condizioni previste dalla legge o dal contratto collettivo di lavoro.

In base all’Ordinanza del Governo n. 1860/2006 concernente i diritti e gli obblighi del personale delle autorità e degli istituti pubblici, durante il periodo della trasferta o del distacco in altra località, l’indennità giornaliera per la trasferta o per il distacco è di 17 lei (diaria interna).

Per quanto riguarda l’ammontare della diaria applicabile all’estero il relativo importo è stabilito in conformità all’Ordinanza del Governo n. 518/1995 concernente i diritti e gli obblighi del personale romeno inviato all’estero al fine di compiere missioni di carattere temporaneo.

Nel nuovo codice fiscale, al fine di coprire le spese di viaggio e alloggio, sono previste 4 ipotesi per l’erogazione dell’indennità e di altre somme simili:

1) indennità o altre somme analoghe ricevute, ai fini lavorartivi, dai dipendenti per il periodo di trasferta o distacco, in altra località, in Romania o all’estero;

2) indennità o altre somme analoghe ricevute, ai fini lavorativi, dai dipendenti i quali hanno stipulato un contratto di lavoro con i datori di lavoro non residenti durante la trasferta o il distacco, in Romania;

3) indennità o altre somme analoghe ricevute durante la trasferta o il distacco, in altra località, in Romania o all’estero, ai fini dell’esercizio dell’attività così come è previsto nel rapporto giuridico (contratto / mandato) da parte di amministratori, direttori, manager, nonchè dai membri del consiglio di amministrazione e di sorveglianza delle società amministrate con un sistema dualista;

4) indennità o altre somme analoghe ricevute per il periodo di distacco in Romania ai fini dell’esercizio dell’attività da parte degli amministratori o direttori, i quali hanno un rapporto giuridico stabilito con entità non residenti così come è previsto nel rispettivo rapporto di lavoro;

Come novità l’attuale codice fiscale ha introdotto la possibilità di corrispondere l’indennità ed altre somme analoghe, diverse da quelle concesse per coprire le spese di viaggio e alloggio, per gli amministratori, i direttori, i manager ed i membri del consiglio di amministrazione e di sorveglianza.

Per quel che concerne il trattamento fiscale di queste somme, in conformità all’art. 76 del codice fiscale, le norme di imposizione proprie dei salari (imposte del 16% sull’utile) si applicano ai seguenti tipi di redditi i quali sono assimilati ai salari:

1) indennità o altre somme analoghe, diverse da quelle corrisposte per coprire le spese di viaggio e alloggio, percepite ai fini lavorativi dai dipendenti per il periodo di trasferta o distacco, in altra località, in Romania o all’estero, per la parte che oltrepassa il limite non imponibile così stabilito:

  • in Romania 2,5 volte il livello legale stabilito per l’indennità tramite decisione del Governo per il personale delle autorità e degli istituti pubblici;
  • all’estero 2,5 volte il livello legale stabilito per la diaria tramite decisione del Governo per il personale romeno inviato all’estero per il compimento di missioni di carattere temporaneo.

2) indennità o altre somme analoghe, diverse da quelle concesse per coprire le spese di viaggio e alloggio, percepite ai fini lavorativi dai dipendenti i quali hanno stabilito un rapporto di lavoro con i datori di lavoro non residenti per il periodo di trasferta o distacco, in Romania, per la parte che oltrepassa il limite non imponibile stabilito a livello legale per la diaria corrisposta al personale romeno inviato all’estero per il compimento di missioni di carattere temporaneo;

3) indennità o altre somme analoghe, diverse da quelle corrisposte per coprire le spese di viaggio e alloggio, ricevute ai fini lavorativi per il periodo di trasferta o distacco, in altra località, in Romania o all’estero, così come è previsto nel rapporto giuridico (contratto / mandato) da parte degli amministratori, direttori, manager, nonchè dai membri del consiglio di amministrazione e di sorveglianza delle società amministrate con un sistema dualista, per la parte che oltrepassa il limite non imponibile così come segue:

  • In Romania 2,5 volte il livello legale stabilito per l’indennità tramite decisione del Governo per il personale delle autorità e degli istituti pubblici;
  • all’estero 2,5 volte il livello legale stabilito per la diaria tramite decisione del Governo per il personale romeno inviato all’estero per il compimento di missioni a carattere temporaneo;

4) indennità o altre somme analoghe, diverse da quelle erogate per coprire le spese di viaggio e alloggio, ricevute per il periodo di distacco in Romania, ai fini dell’esercizio dell’attività da parte degli amministratori o direttori, i quali hanno un rapporto giuridico stabilito con entità non residenti così come è previsto nel rispettivo rapporto giuridico per la parte che oltrepassa il limite non imponibile stabilito a livello legale per la diaria corrisposta al personale romeno inviato all’estero per il compimento di missione di carattere temporaneo.

Per queste indennità la parte che oltrepassa il limite sopra indicato entra nella base di calcolo dei contributi sociali, ed è sottoposta allo stesso trattamento fiscale differenziato in funzione della tipologia del soggetto imponibile (residente / non residente) ed in relazione al contratto in base al quale vengono erogate queste indennità (contratto di lavoro, contratto di gestione, contratto di direzione).

Avv. Salvatore Romano, Studio Legale Sitran

 

foto: business24.ro