Moncler acquista lo stabilimento Sonoma di Bacau

La società Industries Yield, filiale romena del produttore italiano di abbigliamento di lusso Moncler, il cui Consiglio di amministrazione è guidato dal miliardario Remo Ruffini, ha acquistato la fabbrica dell’azienda Sonoma sita a Bacau, in stato di fallimento che era già affittata dal gruppo italiano dal 2016.

sonomaGli italiani pagheranno 2,5 milioni di euro per la fabbrica situata su un terreno di oltre 33.000 metri quadrati.

Il consiglio di amministrazione di Moncler è guidato dal miliardario italiano Remo Ruffini (55 anni), con un patrimonio valutato da Forbes a 2,1 miliardi di dollari.

Alla fine del mese di agosto del 2015, Moncler ha acquistato tramite la filiale locale Industries Yield, la fabbrica di abbigliamento Dialma sita a Sarata (Provincia Bacau), dove erano impiegati circa 300 dipendenti e che produceva da diversi anni indumenti in lohn per la Moncler.

“Abbiamo acquisito questa unità che produceva quasi esclusivamente per la Moncler. È un investimento strategico poiché rappresenta la prima fase di un progetto che mira a integrare una parte della produzione del gruppo e creare una solida piattaforma industriale”, dichiarava l’Amministratore delegato del gruppo Luciano Santel nel mese di novembre 2015.

A livello locale, la controllata di Industries Yield, con oltre 700 dipendenti, ha registrato nel 2016 un fatturato di circa 6,4 milioni di euro e una perdita netta di 404 mila euro. L’anno scorso la filiale registrava oltre 890 dipendenti, un giro d’affari di oltre 10,7 milioni di euro e un utile netto di 1,7 milioni di euro. (ICE BUCAREST)